18 Marzo 2021
NEWS – CONGEDO E BONUS COVID 2021

Scopri tutto quello che devi sapere sulle novità che riguardano congedo e bonus Covid, scarica qui l'informativa e contatta l'ufficio èpaca più vicino a te.

LAVORO AGILE

Si premette che il genitore di figlio convivente minore di anni sedici, lavoratore dipendente, alternativamente all'altro genitore, può svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata di questi tre possibili eventi:
1. sospensione dell'attività didattica in presenza del figlio,
2. 2. infezione da SARS Covid-19 del figlio,
3. 3. quarantena del figlio disposta dal Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto.

 

CONGEDO COVID

Nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile, il genitore lavoratore dipendente di figlio convivente minore di anni quattordici, alternativamente all'altro genitore, può astenersi dal lavoro per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata della sospensione dell'attività didattica in presenza del figlio, alla durata dell'infezione da SARS Covid-19 del figlio, nonché alla durata della quarantena del figlio.
A) Per i figli minori di anni 14 può essere chiesto congedo al 50%.
B) Per i figli di età compresa tra 14 e 16 anni i genitori possono avere aspettativa non retribuita con diritto alla conservazione del posto di lavoro.
C) Per i figli con disabilità grave ai sensi l 104/92 sospesi da scuola di ogni ordine e grado con centri diurni sospesi.
BONUS BABY SITTING 2021
A partire dal 01/01/2021 per i figli conviventi minori di anni 14 può essere richiesto un bonus baby-sitting nel limite massimo di 100 euro settimanali. Il bonus viene erogato attraverso il libretto di famiglia, per i seguenti periodi:
A. sospensione dell'attività didattica in presenza del figlio,
B. infezione da SARS Covid-19 del figlio,
C. quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto.
Il Bonus è riservato ai lavoratori delle seguenti categorie
Lavoratori iscritti alla gestione Separata;

Lavoratori autonomi (Coltivatori Diretti, Artigiani, Commercianti);

Personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19;

Lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori socio-sanitari.
Si tratta di misure alternative tra loro, per cui se un genitore fruisce del congedo, l’altro genitore non può fruire del bonus baby per gli stessi giorni ed inoltre è necessario che entrambi i genitori NON LAVORINO IN MODALITA’ AGILE, e le misure non spettano in ogni caso se uno dei genitori è privo di occupazione, salvo la eccezione indicata.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi