142 Views

7 Febbraio 2008
INCONTRI PER LA DIRETTIVA NITRATI

Poker di incontri per illustrare agli imprenditori agricoli della provincia aretina, con aziende che ricadono nelle zone vulnerabili, le indicazioni sugli adempimenti obbligatori per la corretta applicazione della direttiva nitrati. Coldiretti Arezzo si è organizzata per sostenere le imprese chiamate ad adeguarsi al provvedimento emanato dall’Unione Europea per il controllo dei nitrati in agricoltura. Dopo Cortona (31 gennaio), Castgilion Fiorentino (6 febbraio) e Foiano della Chiana (7 febbraio), la quarta tappa sarà Arezzo. La riunione è fissata per il 12 febbraio.  “L’iniziativa, a cui seguirà anche la diffusione di materiale informativo e l’attivazione di uno sportello ad hoc, è indispensabile per evitare che le aziende si trovino impreparate di fronte ad eventuali controlli. “Non dimentichiamo – avverte il direttore di Coldiretti Arezzo Claudio Massaro  che i controlli sulla  condizionalità 2007 attualmente in corso,   per la prima volta, riguardano anche il rispetto della direttiva nitrati, per quelle aziende che ricadono nelle aree in cui il programma di azione è in vigore dal marzo 2007. E non basta. Nel 2008 andranno a controllo anche tutte le altre zone (compreso la Valdichiana) e allora il campione sarà ulteriormente aumentato. Non vogliamo che i nostri soci siano impreparati”. L’attività di Coldiretti Arezzo comunque non si ferma qui. Accanto ad un intervento di carattere tecnico, formativo e informativo, infatti, prosegue  un forte impegno sindacale. “Insieme al gruppo di lavoro creato a livello regionale – spiega ancora Massaro – ci attiveremo su tre fronti: per sollecitare  la Regione ad offrire un adeguato sostegno ai soggetti che insistono sulle aree sensibili e ad avviare, anche come Organizzazione, ricerche e approfondimenti sulle cause dell’inquinamento da nitrati. Nel frattempo, terremo sotto monitoraggio la situazione, per verificare come si muovono le altre regioni e cosa accade a livello nazionale, per evitare  problemi di svantaggio competitivo alle nostre imprese”.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

CONTRIBUTI PUBBLICI RICEVUTI NEL 2021 DA COLDIRETTI AREZZO

CONTRIBUTI PUBBLICI RICEVUTI NEL 2021 DA COLDIRETTI AREZZO DA CCIAA Arezzo – Siena, contributo di € 14.000 per Progetto “Strategie e sostegno del comparto agroalimentare della provincia di Arezzo – Valorizzazione, promozione e tutela

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi