125 Views

29 Dicembre 2008
Il futuro del tabacco aretino?

Il futuro del tabacco aretino? Dipende dai prezzi che riuscirà a spuntare sul mercato. I produttori che hanno compiuto sforzi notevoli per migliorare la qualità delle produzioni e per razionalizzare il processo produttivo, infatti, non sono disposti a continuare a sottostare alle “leggi” dettate dall’agroindustria, che, complici gli aiuti, ha sempre riconosciuto quotazioni irrisorie al prodotto. “Continueremo a fare tabacco, solo se questo sarà remunerativo”, hanno detto i tabacchicoltori, riuniti di recente, da Coldiretti Arezzo. L’incontro, a cui ha partecipato il dottor Paolo Abballe, dell’Area Economica di Coldiretti Nazionale, è servito a fare il punto sulla situazione del comparto. Anche alla luce delle scelte europee, operate nel 2004 e confermate di recente, che portano progressivamente verso il disaccoppiamento. Nel 2009, il premio disaccoppiato sarà del 40%, percentuale che salirà a quota 50, tra il 2010 e il 2013. “Questo – ha detto il direttore della Coldiretti aretina, Claudio Massaro -  dovrà corrispondere a una sensibile lievitazione del prezzo del tabacco sul mercato,  prezzo che oggi è del tutto irrisorio. A fine gennaio i tabacchicoltori della provincia torneranno ad incontrarsi per approfondire la discussione sulla delicata fase in cui la Regione Toscana dovrà definire i contenuti del PSR con specifico riferimento alle modalità di erogazione di finanziamenti alle aziende tabacchicole.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

CONTRIBUTI PUBBLICI RICEVUTI NEL 2021 DA COLDIRETTI AREZZO

CONTRIBUTI PUBBLICI RICEVUTI NEL 2021 DA COLDIRETTI AREZZO DA CCIAA Arezzo – Siena, contributo di € 14.000 per Progetto “Strategie e sostegno del comparto agroalimentare della provincia di Arezzo – Valorizzazione, promozione e tutela

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi